Progetto: L'Amicizia

Il progetto

Insegnanti e ragazzi coinvolti

L'Insegnante di Italiano ha curato la parte relativa la riflessione e la realizzazione di un tema riguardante i contenuti proposti. L'Insegnante di musica ha fatto imparare ai bambini la canzone "l'amico è" e ne ha curato l'esecuzione. L'insegnante di Religione Cattolica ha curato la parte riguardante immagine con la visione delle Vhs, informatica con l'uso del laboratorio e l'utilizzo di Paint, Religione Cattolica con la somministrazione dei contenuti tramite il libro e il quaderno, oltre alla regia del progetto e alla conclusione su supporto informatico.
Le due classi coinvolte, per un totale di 36 alunni, tra cui 4 non avvalentesi della disciplina RC ma che hanno potuto partecipare egualmente ad alcune attività compatibili con il loro credo. Ogni bambino ha avuto la possibilità di svolgere le attività in misura eguale, al di fuori di coloro che non hanno sottoscritto il consenso alla pubblicazione delle immagini; questi ultimi non sono stati ripresi nello svolgimento delle medesime.

La proposta

L'idea è partita dalla proposta, suggerita dal Dol, di realizzare un progetto con l'utilizzo delle nuove tecnologie che coinvolgesse insegnanti ed alunni. Ci siamo confrontati ed abbiamo trovato degli obiettivi in comune presenti nelle nostre programmazioni annuali, fra questi abbiamo scelto quello riguardante il valore dell'amicizia in quanto ci è sembrato "di più ampio respiro" e con maggiori possibilità di applicazione. Ci siamo prefissati di raggiungere l'obiettivo di far socializzare maggiormente gli alunni e di far comprendere loro l'universalità del valore dell'amicizia, oltre naturalmente approfondire l'utilizzo delle nuove tecnologie. 

Il progetto, è stato poi ripresentato l'anno successivo su esplicita richiesta dei colleghi e dei genitori.

Obiettivi disciplinari e modalità formative

Gli obiettivi generali, ricavati dalle nostre programmazioni, che si è inteso perseguire sono i seguenti:

-Comprendere che ogni persona è un valore e la diversità una ricchezza da riconoscere ed apprezzare.

-Riconoscere il valore universale dell'amicizia.

-Conoscere i racconti più significativi che parlano dell'amicizia vissuta da Gesù Cristo.

Una volta individuati gli obiettivi, ogni insegnante ha proposto le attività per porlo in opera, nella compatibilità degli orari e del normale svolgimento del programma scolastico ministeriale, suddividendo i tempi di intervento ed i ruoli. Ogni mese, per la durata del progetto, ci si è poi confrontati per valicare o modificare l'esecuzione dello stesso.
Come obiettivi trasversali si è favorita la socializzazione degli alunni (attraverso la comprensione di valori quali la solidarietà, la partecipazione, l'uguaglianza,�) ed una maggiore padronanza del computer attraverso l'utilizzo di Paint.