Borsa di studio alla scuola Media: come ottenerla con merito

Non tutti gli alunni sono a conoscenza che l’esame di scuola media può risultare importante per un futuro, ovvero la possibilità di vincere la borsa di studio che consentirà ai più piccoli, di affrontare enti istituzionali con determinate agevolazioni. Chi e come si possono ottenere tali benefit?

L’ente che gestisce e finanzia gli studi per i più meritevoli è l’INPS. Prima che se ne occupasse l’Istituto nazionale della previdenza sociale a gestire tali pratiche era l’INPDAP. Ad oggi però, i requisiti per accedervi sono piuttosto scrupolosi.

Esame scuola Media: requisiti per ricevere le agevolazioni scolastiche

Nonostante la borsa di studio possa essere ottenuta per merito dopo aver svolto l’esame in una delle tante scuole secondarie di primo grado italiane, la sua partecipazione non è estesa a tutti gli alunni. Ma allora chi sono i “privilegiati“?

Prima di analizzare i punti cruciali per ottenere la borsa di studio è bene specificare che l’INPS premierà esclusivamente i figli dei pensionati o dipendenti pubblici e statali, a patto che i genitori siano iscritti alla
Gestione Assistenza Magistrale o Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Se quest’ultimo requisito è conforme a quanto scritto, a sua volta l’alunno dovrà aver:

  • Frequentato regolarmente la scuola media e svolto con successo l’esame finale;
  • Aver condotto una media di voti pari a 8 su 10 e lo stesso punteggio, lo studente lo dovrà guadagnare dopo l’esame di terza media (per gli alunni che necessitano di sostegno, il voto minimo è di 6 su 10);
  • Non esser stato bocciato oltre massimo un anno;
  • ISEE minorenni secondo una soglia ben stabilita;
  • Non aver goduto di altri benefici erogati dall’INPS, il cui valore è stato oltre il 50% rispetto alla borsa di studio di riferimento

Borsa di studio per merito: come fare domanda e quanto vale?

Nonostante ancora non sia stato dichiarato il valore di quest’anno, si può fare riferimento alla borsa di studio dell’anno precedente, la cui soglia è stata imposta per €750.

I genitori dell’alunno dovranno far domanda in un periodo che va tra settembre e ottobre 2019. Una volta scaduto il termine, la presentazione per ottenere la borsa di studio a seguito dell’esame di terza media, non sarà più ammessa.

Il primo requisito è quello di essere in possesso del codice segreto PIN, la cui utilità sarà essenziale per accedere all’area riservata sul sito web dell’INPS. Dopo aver eseguito l’accesso basterà andare:

Servizi online –> servizi per il cittadino –> servizi ex Inpdap –> per ordine alfabetico o tipologia di servizio –> iniziative accademiche o borse di studio e infine cliccare su domanda.

Una volta avuto accesso a quest’ultima pagina, si dovrà riportare l’importo esatto della dichiarazione ISEE e come ovvio che sia, il documento dovrà essere in corso di validità.

Come è stato già accennato nei paragrafi precedentemente, la borsa di studio va per merito, di conseguenza non tutti coloro che hanno superato l’esame di terza media la potranno ottenere.

Meta description: Prima di affrontare l’esame di scuola media, anche gli alunni più piccoli potranno beneficiare della borsa di studio, come? Per merito